CLAUDIA FORMICA (Nizza Monferrato, 1903 – Torino, 1987)
Portinaretto (Ritratto di Giuseppe Balocco), 1940 ca.
terracotta, cm 48,5 x 30 x 19,5, base in legno verniciato

La scultura è identificabile con “Il portinaretto” ceduto in deposito nel 1941 al Museo Civico di Asti dal Ministero dell’Educazione Nazionale, che lo aveva acquistato alla III Mostra Provinciale del Sindacato Belle Arti di Asti. Nella recensione di Emilio Zanzi la scultura era definita “una delle più vive e vigorose interpretazioni plastiche di un adolescente sbarazzino e protervo”.