CLAUDIA FORMICA (Nizza Monferrato, 1903 – Torino, 1987)
Monello, 1941 ca.
Bronzo fuso, cm 47 x 28 x 22, base in marmo

La scultura è di provenienza incerta. Claudia Formica, già allieva a Torino di Edoardo Rubino e dello scultore Musso subì l’influenza della scultura rinascimentale toscana e dall’opera di Libero Andreotti. Le opere successive testimoniano il superamento dei modi andreottiani e la vicinanza a Maillol e Martini.