ANDREA PISTARINO (Alessandria, 1897 – Torino, 1960)
Ritratto di mia madre, 1926 ca.
Olio su tela, cm 81 x 79

Il dipinto, donato dal conte Mario Ottolenghi (1898-1938) pronipote di Leonetto, fu esposto alla Prima Biennale Romana del 1923 e attesta l’adesione dell’autore alla pittura di Felice Casorati, il cui studio torinese fu frequentato da Pistarino negli anni Venti. Dopo la crisi spirituale che lo condusse ad assumere l’ordinazione a frate francescano col nome di frate Angelico (in onore di Giovanni da Fiesole), Pistarino dal 1929 al secondo dopoguerra espose alle Biennali Veneziane, alla Quadriennale di Roma, alla Mostra d’Arte Sacra di Milano e a numerose rassegne europee e sudamericane.