GIOVANNI BORDONE (Asti, 1850 – 1876)
Figura di donna in bianco, ante 1876
Olio su tela, cm 49 x 38

È uno dei due ritratti di Giovanni Bordone (A. Platone, 1983), nativo di Cellarengo e scomparso a soli ventisei anni al termine degli studi presso l’Accademia Albertina di Torino. I suoi studi accademici sono fra le opere approdate al Museo Civico nel 1928, grazie alla donazione del pittore Canuto Borelli.