GIULIO MUSSO
(Asti, 1851 – 1915)
Bambino che legge, fine del XIX – inizio del XX secolo
olio su tela, cm 46,5 x 57,5

La raffigurazione dello “scolaro al momento che manda a memoria la lezione” è uno dei non numerosi dipinti del pittore pervasi da un’intonazione intimista e famigliare. Il recente restauro della tela ha rivelato anche uno studio di paesaggio eseguito dall’artista sul retro della stessa. Allievo del Pittatore, ma stilisticamente vicino ai modi della pittura lombarda, Musso fu celebrato con una mostra presso l’Associazione Amici dell’Arte di Torino nel 1927 (curata da Giuseppe Manzone). Musso frequentò le lezioni di Enrico Gamba a Torino, ma gravi motivi famigliari lo costrinsero a ritornare ad Asti, dove fu attivo come frescante negli edifici della città.