MICHELANGELO PITTATORE (Asti, 1825 – 1903)
Ritratto del padre Sebastiano, 1852
olio su tela, cm 35 x 27

Abbandonata la pittura, Sebastiano intraprende la professione più sicura e remunerativa di intagliatore, stipettaio e indoratore. Nel 1852 il figlio lo ritrae in età ormai avanzata, con un curioso copricapo di leopardo e lo strumento del mestiere nella mano destra: è uno dei primi ritratti dove Michelangelo rivela la sue capacità nell’indagare i volti con intensità e sensibilità introspettiva.