Marsina, Manifattura italiana o francese, velluto tagliato ad un corpo liseré, 1780-1790
Collezione G. B. A. Gerbo

La marsina è una giacca a falde lunga fino alle ginocchia che, fin dalla fine del XVII secolo, diviene l’indumento caratteristico del vestire maschile per tutto il Settecento, insieme ai calzoni, spesso confezionati con lo stesso tessuto della marsina, e la sottomarsina/gilet. È da questo insieme che nell’Ottocento prende origine il completo maschile, formato da giacca, gilet e pantaloni, ancora indossato ai nostri giorni.
La marsine della collezione Gerbo è contraddistinta da una foggia snella e asciutta, piccoli paramani e falde poco accentuate, secondo un gusto, ancorabile al nono decennio, legato alle istanze neoclassiche e illustrato, ad esempio, da alcuni figurini pubblicati nel “Giornale delle nuove mode di Francia e d’Inghilterra” del 1787 e del 1788. È inoltre riconducibile all’orientamento estetico di quegli anni anche il raffinato velluto decorato esclusivamente da minute righe.