SOPHIE GIORDANO CLERC (Torino, 1778 – 1829)
Ritratto di Giacinto Vinay, 1813
pastello su carta, cm 56,5 x 46,5

Il pastello raffigura il banchiere torinese padre di Paolina Vinay, moglie dell’astigiano Giuseppe Valpreda, sindaco di Asti dal 1830 al 1834. Giacinto Vinay appartenne verosimilmente all’omonima famiglia che contava fra i suoi membri i mecenati di Sofia Giordano Clerc, ritratti dalla pittrice al suo rientro a Torino, nel 1801. Essi favorirono il soggiorno della pittrice a Roma presso la scuola di miniatura diretta da Teresa De Maron, sorella di Anton Raphael Mengs, la cui lezione traspare nell’attenta indagine psicologica dell’effigiato. La Giordano fu presente alle esposizioni torinesi del 1805, 1811 e 1820 con pastelli e miniature riproducenti anche tele di Raffaello e Guido Reni.