MARIA GIOVANNA BATTISTA CLEMENTI
DETTA LA CLEMENTINA
Ritratto di Giuseppe Giovanni Alfassio Grimaldi
conte di Bellino, 1745
olio su tela, cm 88 x 70, con cornice in legno intagliato e dorato

Il ritratto, assieme al pendant che ritrae la contessa Gazzelli di Selve, fanno parte del nucleo dei ritratti degli antenati della contessa Alfassio Grimaldi di Bellino ved. Robaldo, proprietaria di Palazzo Mazzetti fino al 1937, data in cui l’edificio e parte degli arredi furono acquistati dalla Cassa di Risparmio di Asti. Il conte ventinovenne, a mezza figura, é raffigurato con naturalezza, l’elegante abito e la mano destra ad indicare dei volumi posti sopra il tavolo. Questi fanno riferimento ai suoi interessi culturali, che lo portarono a costituire nella sua dimora di Busca un museo di storia naturale e di antichità, visitato e apprezzato da Vittorio Amedeo III a cui fu offerto in dono nel 1779